Logo Gas Sicuro

  • Vigili del Fuoco
  • Gruppo Iren

Termini e definizioni

Selezionate la lettera desiderata dall'elenco sottostante per accedere alla pagina corrispondente del glossario:

 

 

Definizioni relative alla lettera: L

 

Laminazione del gas

Fenomeno che si manifesta in particolari condizioni, quando l'otturatore di un gruppo di regolazione, o quando l'elemento di chiusura di un organo di intercettazione, si trovano, rispetto alla sede ed al corpo con cui operano in condizioni tali da generare un flusso fluido del gas che si comporta in tale maniera. Tale fenomeno genera indesiderate turbolenze che provocano fastidiosi fenomeni di rumorosità e difficoltà nel processo di regolazione in atto.

Legislazione

Complesso delle leggi vigenti che regolano le attività inerenti il trasporto, lo stoccaggio, la distribuzione, la misura, la vendita, l'utilizzo del gas combustibile. Anche le norme tecniche recepite ai sensi della Legge 1083/71, che regolano la progettazione, costruzione, collaudo degli impianti e la realizzazione di apparecchiature ed accessori sono pertanto soggette alla legislazione di sicurezza sui gas combustibili.

Letto di posa

Superficie dello scavo su cui viene adagiata la tubazione prima del rinterro dello scavo. Per condotte in polietilene occorre prestare particolare attenzione all'idoneità del letto di posa (deve essere di sabbia), in quanto la presenza di sassi acuminati a diretto contatto con la tubazione potrebbe danneggiare seriamente la stessa.

Limitatrice di portata

Valvola munita di un ugello opportunamente calibrato che, in funzione della pressione di monte, consente il passaggio di una portata massima di gas combustibile nota. Tali dispositivi trovandosi all'interno di impianti di regolazione sono normalmente telecontrollate e telecomandate a distanza con possibilità di variare i valori di limitazione impostati.

Limite inferiore di esplosività (LIE)

Concentrazione di gas combustibili o vapori nell'aria, al di sotto della quale l'atmosfera gassosa non è esplosiva. Operare al di sotto di tali limiti, diversi a seconda del gas in oggetto, consente di eseguire le lavorazioni in condizioni di sicurezza.

Limite inferiore di infiammabilita' (LII)

Percentuale in volume di gas o vapore infiammabile nell'aria al di sotto della quale non si forma un'atmosfera di gas esplosivo. Nota: La definizione di Limite inferiore di infiammabilità e di Limite inferiore di esplosività sono considerati sinonimi nella norma CEI EN 61779-1 e nella norma UNI EN 1839

Limite superiore di esplosività (LSE)

Concentrazione di gas combustibili o vapori nell'aria, al di sopra della quale l'atmosfera gassosa non è esplosiva. Operare al di sopra di tali limiti, diversi a seconda del gas in oggetto, non consente di eseguire le lavorazioni in condizioni di sicurezza, poiché vi possono essere zone della miscela di gas in concentrazione esplosiva e pertanto pericolosa.

Locale aerabile

Locale dotato di dispositivi che consentono l'aerazione su necessità. Tali dispositivi possono essere costituiti da generiche aperture apribili e comunicanti direttamente con l'esterno quali porte, finestre, portefinestre, lucernari, ecc. Si definiscono altresì aerabili i locali d'installazione dotati di più aperture (porte, finestre, aperture permanenti) non direttamente comunicanti con l'esterno, ma comunicanti con almeno due locali dotati di aperture apribili e comunicanti direttamente con l'esterno.

Locale aerato

Locale dotato di dispositivi che consentono l'aerazione permanente. Tali dispositivi possono essere costituiti da: - una o più aperture comunicanti permanentemente con l'esterno, realizzate su pareti perimetrali, serramenti o infissi; - condotti di aerazione. Nota: Le stesse prescrizioni valgono anche per le nicchie/vani tecnici destinati a contenere apparecchiature per il gas.

Locale con pericolo incendio

Per locali con pericolo incendio si intendono quelli: - in cui sono svolte le attività elencate nel D.M. 16/02/19824); - soggetti a normativa specifica relativa alla prevenzione incendi. Nota: ritenuti locali con pericolo incendio i box, i garage, le autorimesse.

Locale ventilato

Locale dotato di dispositivi che consentono la ventilazione (diretta o indiretta). Tali dispositivi possono essere costituiti da: - aperture permanenti rivolte verso l’esterno, realizzate su pareti/serramenti/infissi; - aperture permanenti rivolte verso un locale per l’aria comburente; - condotti di ventilazione.

Locali adiacenti e comunicanti

Due locali adiacenti sono detti comunicanti in modo non permanente se esiste un'apertura non permanente comune ad entrambi i locali (porta, portafinestra, finestra). Sono detti comunicanti in modo permanente se esiste un'apertura permanente di transito di aria realizzata su porte, portefinestre, finestre, pareti divisorie comuni ad entrambi i locali.

Localizzazione della dispersione

E' l'insieme delle operazioni mediante le quali si individua la parte di impianto di distribuzione dove si è originata la dispersione;
Termini Gas