Logo Gas Sicuro

  • Vigili del Fuoco
  • Gruppo Iren

Termini e definizioni

Selezionate la lettera desiderata dall'elenco sottostante per accedere alla pagina corrispondente del glossario:

 

 

Definizioni relative alla lettera: G

 

Gas di città

Fino ad alcuni decenni fa, per uso domestico, si usava prevalentemente il gas manifatturato o gas di città, ottenuto riscaldando alla temperatura di circa 1˙000° C il carbon fossile in assenza di aria. Era un gas molto tossico, con un potere calorifico circa metà di quello del metano e con un intervallo di esplosività o infiammabilità molto esteso, compreso tra il 6 ed il 35 % di gas miscelato con aria. La produzione è praticamente abbandonata, anche per motivi di ordine economico.

Gas di cokeria

Gas ottenuto durante la trasformazione del carbone fossile in coke.

Gas di petrolio liquefatti (GPL)

Famiglia di prodotti petroliferi costituita principalmente da idrocarburi semplici come il propano e il butano, che si trovano allo stato gassoso a temperatura e pressione atmosferica ordinaria, ma che possono essere facilmente liquefatti con l'aumento della pressione. Ciò ne consente il trasporto sia in forma gassosa attraverso reti urbane, sia in bombole o su carri cisterna. Sono caratterizzati da grande versatilità d'uso, ma sono decisamente più costosi del gas naturale; pertanto il loro utilizzo in reti urbane è solitamente limitato a zone non servite dalla rete dei metanodotti. Hanno un potere calorifico superiore rispetto al gas naturale.

Gas di raffineria

Miscela di vari idrocarburi che si liberano sottoforma di gas durante le operazioni di distillazione, cracking, ecc.

Gas naturale

Il cosiddetto 'gas naturale' è una miscela di diversi gas combustibili, sia idrocarburi, sia non idrocarburi. Sono idrocarburi (cioè composti organici costituiti da carbonio e idrogeno) etano, propano, butano e metano: quest'ultimo costituisce la massima parte del gas naturale, che viene quindi spesso chiamato semplicemente, anche se impropriamente, 'metano'. Sono non idrocarburi, fra gli altri, anidride carbonica, azoto, idrogeno solforato. Il gas viene misurato in base al volume, ossia alla porzione di spazio che occupa; il volume del gas varia in funzione della sua temperatura e della sua pressione (cioè la forza che esercita sulle pareti del solido che lo contiene). Presente nel sottosuolo, quasi sempre in associazione a giacimenti petroliferi, il gas naturale è una comune fonte di energia per fini sia industriali sia civili. Rispetto ad altre fonti di energia (il petrolio, ma anche il carbone o la legna), l'impatto ambientale del gas è decisamente inferiore. La sua combustione, infatti, non genera né ossidi di zolfo, né prodotti ad alta complessità, ma solo composti di anidride carbonica e acqua.

Gas naturale liquido (GNL)

Porzioni di gas naturale che vengono liquefatte al fine di renderne più agevole il trasporto, ad esempio mediante grandi navi metaniere; il GN può essere convertito allo stato liquido (GNL) per raffreddamento, a pressione atmosferica ed alla temperatura di - 161,5° C, in questo modo il suo volume viene ridotto di circa 600 volte. Una volta giunto a destinazione verrà opportunamente sottoposto ad un processo di rigassificazione.

Gasdotto

Tubazione a tenuta perfetta per il trasporto di metano (metanodotto) e altri prodotti petroliferi gassosi raffinati dal luogo di produzione ai centri di consumo e di distribuzione. Il gasdotto è costituito da tronchi di tubazione d'acciaio formati da una serie di tubi uniti fra loro; lo spessore dei tubi è in relazione alla pressione di esercizio.

Gasometro

Grosso serbatoio avente la scopo di polmone e/o scorta di gas combustibile

Generatore di calore a legna

Generatore di calore a combustibile solido (caminetti, termocaminetti, stufe, termocucine, ecc.) destinato al riscaldamento ambientale, produzione di acqua calda sanitaria o cottura.

Ghisa

Lega metallica ferro-carbonio, ottenuta dalla riduzione dei minerali caricati nell'altoforno.

Ghisa grigia

La ghisa grigia è il tipo più comune e costituisce circa il 70 % di tutte le ghise. La ghisa grigia contiene solitamente fino al 4,5 % di carbonio ed il 3 % di silicio e si ottiene lasciando raffreddare lentamente il getto di fusione. Possiede elevata resistenza alla corrosione nel tempo ma risulta piuttosto fragile agli urti (scarsa resilienza).

Ghisa sferoidale

Il contenuto in carbonio è pressoché uguale a quello della ghisa grigia, tuttavia con l'introduzione di piccole quantità di magnesio (0,03 %) la ghisa diventa globulare; la struttura molecolare contiene così sferoidi di ghisa uniformemente distribuiti anziché le lamelle caratteristiche della ghisa grigia, migliorando notevolmente le qualità meccaniche.

Giunto

Sistema di giunzione tra elementi di un impianto.

Giunto di dilatazione

Giunto realizzato per consentire il movimento dovuto ad escursione termica dei tubi costituenti le condotte. Sono giunti realizzati con soluzioni tecniche diverse (cannocchiale, soffietto, ecc.) e devono essere necessariamente utilizzati nel caso di tratte di condotta posate fuori terra.

Giunto dielettrico

Giunto filettato

Giunto in cui la tenuta al gas è ottenuta per mezzo dell'accoppiamento delle parti metalliche della filettatura e con l'ausilio di materiali di tenuta.

Giunto flangiato

Giunto in cui la tenuta al gas è ottenuta tramite compressione di una guarnizione piana tra le facce delle due flange.

Giunto isolante

Dispositivo che interrompe la continuità elettrica dell'impianto, mantenendone la continuità meccanica e funzionale.

Giunto meccanico

Giunto in cui la tenuta al gas è ottenuta per compressione, con o senza guarnizione. Questo giunto può essere facilmente smontato e rimontato.

Giunto per elettrofusione

Giunto tra componenti di polietilene, realizzato utilizzando raccordi che possiedono un elemento elettrico di riscaldamento integrato.

Giunto saldato

Giunto formato mediante saldatura.

Giunto universale multidiametro

Giunto meccanico adatto ad essere utilizzato su diversi materiali costituenti le tubazioni, ad ampia tolleranza sul diametro dei tubi da giuntare.

GRF

Gruppo di riduzione che serve a portare la pressione ai valori ideali di utilizzo degli apparecchi a gas, può essere dedicato ad un singolo o a più punti di riconsegna, può essere installato anche all'interno della nicchia ospitante il/i gruppo/i di misura.

Gruppo di misura

E' la parte dell'impianto di alimentazione del Cliente finale, che serve per l'intercettazione, per la misura del gas e per il collegamento all'impianto del Cliente finale. Il gruppo di misura comprende un eventuale correttore dei volumi misurati.

Gruppo di riduzione gas

E' il complesso (assiemato) costituito da regolatori di pressione, da apparecchi ausiliari, da tubazioni, da raccordi e pezzi speciali, aventi la funzione di ridurre la pressione del gas canalizzato da un valore di pressione in entrata variabile a un valore di pressione in uscita predeterminato, fisso o variabile.

Guaina

Tubo di protezione al cui interno passa una tubazione gas.

Guarnizione

Elemento, in genere di gomma, che si inserisce fra due superfici metalliche allo scopo di assicurarne la tenuta idraulica.
Termini Gas