Logo Gas Sicuro

  • Vigili del Fuoco
  • Gruppo Iren

Termini e definizioni

Selezionate la lettera desiderata dall'elenco sottostante per accedere alla pagina corrispondente del glossario:

 

 

Definizioni relative alla lettera: B

 

Bar

Unità di misura (bar) della pressione nel sistema C.G.S. (1 bar = 0,987 atmosfere ≈ 0,1 MPa). Il sottomultiplo millibar (1 mbar = 10-3 bar) è molto utilizzato.

Bassa pressione (BP)

E' la pressione relativa del gas combustibile non superiore a 0,04 bar per il gas naturale oppure a 0,07 bar per i gas di petrolio liquefatti (7a specie definite dal Decreto Ministeriale 24 novembre 1984)

Batteria

Raggruppamento di due o più gruppi di misura

Becco

Nei tempi remoti, non esistendo ancora un apparecchio adatto alla misurazione, è stato predisposto un metodo empirico, calcolando con precisione il consumo orario di un apparato illuminante campione, detto becco o fiamma, costituito da un foro calibrato di sezione prestabilita e rapportando questo consumo specifico (becco/ora) al numero prefissato di ore di utilizzo del gas (1 becco = 1 fiamma ≈ 150 litri/h = 0,15 m3/h).

Biogas

Gas prodotto per fermentazione anaerobica in presenza di microrganismi (batteri acidogeni, batteri acetogeni e metanobatteri) a partire da rifiuti industriali e agricoli o fanghi dei trattamenti delle acque urbane. Il metano contenuto nel biogas può essere utilizzato per la produzione di energia. Dal processo di biogassificazione si ricavano, oltre al biogas, buoni fertilizzanti naturali.

Biossido di carbonio (CO2)

E' un gas incolore, inodore e non velenoso che costituisce normamente una porzione dell'aria ambiente. Il biossido di carbonio è anche un prodotto derivato dall'utilizzo dei combustibili fossili. Anche se non nuoce direttamente alla salute dell'uomo, è un gas serra che blocca le radiazioni infrarosse provenienti dalla terra contribuendo cosí al fenomeno del riscaldamento globale terrestre.

Bollo metrico

Sigillo con il quale viene attribuita allo strumento di misura la classificazione di strumento legale.

Bonifica condotte

Azione con la quale si attua lo svuotamento delle condotte o serbatoi dei fluidi da essi contenuti; inoltre, il risultato di tale operazione, lo rende inerte ed innocuo nei confronti dell'ambiente e delle persone, provvedendo ad eliminare ogni traccia ed ogni elemento residuo derivante dal contenuto delle stesse. In particolare nel caso di condotte contenenti gas combustibile, oltre a svuotarle in maniera adeguata si deve evitare che si creino all'interno pericolose miscele esplosive aria-gas.

Brasatura

Operazione nella quale le parti metalliche vengono unite mediante l'azione capillare di un metallo di apporto allo stato liquido, che ha una temperatura di fusione minore di quella delle parti da unire tra loro, che bagna il/i metallo/i di base, il/i quale/i non partecipa/partecipano alla realizzazione del giunto.

Bruciatore

Elemento interno agli apparecchi a gas che consente la combustione della miscela tra gas metano e aria, producendo la fiamma. Ne esistono due tipologie, ad aria soffiata ed atmosferico.

Bruciatore ad aria soffiata

E' il bruciatore presente nelle caldaie pressurizzate; è un organo indipendente dal generatore di calore, normalmente installato su un foro praticato sul portello d'accesso alla camera di combustione. Un ventilatore aspira l'aria comburente che viene miscelata con il gas in arrivo dalla rampa che brucia dopo la testa di combustione; un deflettore modifica il flusso della miscela al fine di ottenere un forma della fiamma adatta alla camera di combustione della caldaia. Il bruciatore ad aria soffiata può essere monostadio, bistadio o modulante.

Bruciatore atmosferico

È l'organo degli apparecchi atmosferici che permette la combustione della miscela aria-gas; esso è composto da una zona di premiscelazione dove il gas in arrivo dalla valvola gas entra in intimo contatto con l'aria comburente e da una serie di "beccucci" dove si ha la combustione della miscela. I bruciatori sono generalmente realizzati in acciaio inossidabile e sono predisposti per la combustione di gas di diversa composizione (bruciatori multigas). Il bruciatore può essere monostadio (on-off), bistadio (può funzionare con solo una parte dei beccucci accesi) o modulante (tutti i beccucci sono accesi, ma la fiamma viene modulata in funzione del fabbisogno energetico). Negli ultimi anni la tecnologia costruttiva dei bruciatori si è evoluta in parte grazie all'utilizzo di nuovi materiali (bruciatori ceramici a matrice spugnosa o fibroceramica, bruciatori in maglia metallica) e in parte grazie allo studio di nuove forme che esaltano lo scambio termico per irraggiamento con le pareti della camera di combustione (bruciatori a forma cilindrica).

Butano (C4H10)

Idrocarburo saturo relativamente diffuso. Il basso punto di ebollizione lo rende facilmente liquefacibile per cui viene spesso utilizzato sia industrialmente che in ambito domestico. Il butano commerciale è una miscela complessa di idrocarburi composta da butano, isobutano, butene e isobutene. Questa miscela viene usata come combustibile domestico ed è venduta come 'gas liquido'; per rilevare eventuali fughe di gas alla miscela si aggiungono anche sostanze che le conferiscono odore caratteristico.

By-pass

Tratto di tubazione che collega direttamente le parti di impianto a monte e a valle di un organo o apparecchiatura che si ha la necessità di evitare, ad esempio per escludere il funzionamento di un contatore o di un regolatore, in alcuni casi per poter provvedere alla sua manutenzione e/o sostituzione senza interrompere l'erogazione del gas. Questo tipo di collegamento può essere necessario anche in occasione di sostituzione di tratti di rete, in particolare quando si interviene su condotte in antenna, o anche su reti magliate in particolari periodi dell'esercizio (inverno).
Termini Gas